New York, la più grande città degli Stati Uniti d’America, è costellata di edifici altissimi. Ormai scolpito nell’immaginario collettivo, il celebre skyline della Grande Mela ha un profilo che vede susseguirsi maestosi grattacieli, spettacolari opere di architettura che è impossibile non fermarsi ad ammirare con il naso all’insù. In molti casi, inoltre, questi moderni edifici possono essere visitati, così da poter ammirare dall’alto un panorama mozzafiato e provare per un istante l’ebbrezza di svettare tra le nuvole.

Sorto dalle ceneri del World Trade Center, il One World Trade Center è il simbolo della rinascita della città. Il nuovo grattacielo, noto come “Freedom Tower” è stato inaugurato il 3 novembre 2014 e sorge nel quartiere di Midtown (Manhattan), in prossimità del 9/11 Memorial Museum costruito per ricordare e onorare le vittime del terribile attentato che nel 2001 distrusse le Torri Gemelle. La “Torre della Libertà”, alta ben 541 metri, è oggi l’edificio più alto della città e la terza più alta al mondo.

Tra i simboli indiscussi della Grande Mela, l’Empire State Building è tra i grattacieli più alti ed eleganti della città. Costruito in stile Art Déco e ultimato nel 1931, è stato il grattacielo più alto del mondo tra il 1931 e il 1967 ed è tuttora tra i più visitati ogni anno, sia dai turisti che dai residenti.

L’edificio è alto ben 381 metri, che salgono a 443 se si considera anche la lunga antenna televisiva posta sulla cima.