90 ANNI DELL’AMERIGO VESPUCCI, LA NAVE PIÙ BELLA DEL MONDO

“Non chi comincia ma quel che persevera” è l’aforisma di Leonardo da Vinci assegnato come motto nel 1978 alla Nave Scuola Amerigo Vespucci, come sprone per gli allievi dell’Accademia Navale che desiderano intraprendere questa carriera. Ma niente è esempio di eccellente perseveranza tanto quanto la nave stessa, che da ben 90 anni solca i mari con quell’eleganza innata che le ha fatto guadagnare il riconoscimento di nave più bella del mondo. Memorabile fu l’episodio del 1962, quando la portaerei USS Independence (CVA-62) incrociando nelle acque del Mediterraneo un veliero italiano lampeggiò il segnalatore chiedendo: “Chi siete?”. La risposta fu: “Nave Scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana”, e la nave statunitense rispose: “Siete la più bella nave del mondo”.

La nave-scuola lunga 101 m fu varata il 22 febbraio 1931 a Castellammare di Stabia alla presenza della sua madrina, la signora Elena Cerio, figlia del Comandante Marittimo Oscar Cerio. La data era stata scelta con cura: proprio il 22 febbraio ricorre infatti l’anniversario della morte del celebre navigatore ed esploratore fiorentino, di cui la nave porta il nome.

Dal punto di vista tecnico-costruttivo l’Amerigo Vespucci è una nave a vela con motore; mentre da quello dell’attrezzatura velica è ‘armata a Nave’, quindi con tre alberi verticali (trinchetto, maestra e mezzana) tutti dotati di pennoni e vele quadre, più il bompresso sporgente a prora, a tutti gli effetti un quarto albero.

CONDIVIDI IL POST

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email