Questi sono i 7 effetti positivi del tè verde

. Migliora l’umore. …

. Risveglia il metabolismo (e aiuta a perdere peso) …

. Abbassa i livelli di colesterolo. …

. Stimola le funzioni renali. …

. Fa bene alla pressione sanguigna. …

. Aiuta nella digestione. …

. Riduce i livelli di zuccheri nel sangue.

Si può scrivere in diversi modi – tè, thè o the – e rappresenta la bevanda più diffusa nel mondo dopo l’acqua. Il the viene ricavato dalle foglie della pianta Camelia Sinensis, un arbusto sempre verde che può raggiungere un’altezza di due metri al massimo. Le foglie di questo arbusto vengono raccolte quattro volte l’anno in Cina, Giappone e India mentre in Kenia, ad esempio, avviene tutto l’anno.

L’utilizzo del tè risale alla notte dei tempi. All’inizio furono i cinesi e, grazie ai monaci, si diffuse anche in Giappone e in Corea. I portoghesi lo portarono per primi in Europa ma furono gli olandesi a commercializzarlo in Europa. Nel corso dei secoli poi, questa bevanda divenne molto popolare anche in Europa, fino a diventare una vera e propria icona delle tradizioni inglesi. Visto il prezzo molto alto, dato dalle tasse, era all’inizio una bevanda a uso dei nobili e della borghesia che utilizzavano servizi pregiati di porcellana, provenienti dalla Cina, e servito inizialmente dopo pranzo per passare ad essere bevuto alle quattro del pomeriggio.