Via Fura, 48

Brescia

030.3534392

Ufficio

335.6815560

Commerciale

Il manifatturiero Bresciano regge l’urto della Pandemia

La crisi generata da Covid, non spaventa il sistema manifatturiero bresciano che regge, anche se pur con fatica l’urto della pandemia.

il nuovo Indice sintetico manifatturiero, sviluppato sulla base di circa 2.900 aziende bresciane con fatturato di 34,5 miliardi di euro e un valore aggiunto pari a 8,6 miliardi, l’indice rimanda l’immagine di un sistema Bresciano complessivamente sano, in base ai bilanci del 2019.

Quanto all’impatto della crisi economica del 2020 sui conti aziendali, in base agli scenari delineati dai ricercatori, l’indice dice che, grazie ad una minore caduta del fatturato rispetto al 2009 (-11% nel 2020, -30% dopo la crisi del 2008) e alla maggiore patrimonializzazione, il manifatturiero bresciano è in grado di reggere l’urto della crisi, condizione necessaria ma non sufficiente per la tenuta sociale dell’intero territorio.

Ism rappresenta uno strumento di alto livello, innovativo e fondamentale per le nostre aziende associate, che grazie ad esso potranno affrontare il futuro con una maggiore consapevolezza della loro situazione economica e patrimoniale. La recente crisi legata alla pandemia da Covid-19 ci ha insegnato quanto questi aspetti siano fondamentali, a maggior ragione in un decennio come quello che ci attende, ricco di sfide da vincere”, ha commentato il presidente di Confindustria Brescia Giuseppe Pasini, che ha anche espresso massima fiducia nel governo guidato da Mario Draghi.

CONDIVIDI IL POST

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email